Pizzica, Tarantelle e Tammurriate - Biblioteca De Amicis

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Sei in: Home  - Eventi e inizia...  - Pizzica, Tarantelle e Tammurriate  

Pizzica, Tarantelle e Tammurriate

Laboratori pizzica e tarantelle

In biblioteca

Con Cecilia Casiello di Progetto Satyria

Scarica la locandina (123kB - PDF)

Il Sud dell'Italia è musicalmente caratterizzato dalla Tarantella, macrogenere che in se racchiude diversi stili e modalità che sono variati nei secoli e nelle varie aree geografiche. Ogni tarantella ha passi e modalità differenti strettamente legate al ritmo e alla cultura del luogo d'appartenenza, tutte accumunate da ritmi trascinanti, tutte col medesimo fascino e interesse. Danze tramandate informalmente per secoli, oggi studiate e codificate perché possano sopravvivere per sempre nella memoria e nella storia del nostro popolo...è giusto che oggi possano essere riconosciute come "danze italiane" e per questo insegnate. Per meglio comprendere le diverse forme di tarantella sarà effettuata una contestualizzazione storico sociale, legata alle teorie di diffusione e modificazione delle varie tarantelle al quale si farà costante riferimento.

 

Si balleranno: PIZZICA SALENTINA, TAMMURRIATA CAMPANA, TARANTELLA DI MONTEMARANO 

provando i passi base, le dinamiche di coppia, le intenzioni della Danza (dal corteggiamento allo sdegno, dall'intesa alla sfida, dalla complicità all'ostilità)

A conclusione di ogni lezione è prevista un lavoro sulla Danza spontanea: acquisite le basi delle varie danze  i partecipanti saranno invitati a danzare liberamente, aprendosi alla rielaborazione dei passi e all'improvvisazione, sulla base di musiche tradizionali e di nuova rielaborazione; alla ricerca di nuove forme più consone alla realtà che oggi viviamo: quindi movimenti più liberi e forse anche più spudorati o energici, ma sicuramente sempre nel rispetto delle dinamiche originarie.

Sabato 12 marzo primo incontro dalle 15.30  alle 18.30

Sabato 16 aprile secondo incontro dalle 15.30  alle 18.30

Sabato 7 maggio terzo incontro dalle 15.30  alle 18.30

Sabato 14 maggio: piccolo saggio dei partecipanti al Festival del Gioco (in caso di maltempo presso la sala polivalente della Biblioteca)

 

Quota d’entrata: 10 euro a incontro

Prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti (trenta persone) da effettuare  di persona presso la biblioteca a partire da giovedì 4 febbraio 2016
Per iscrizioni e informazioni Biblioteca comunale - 051 6502222/223/225