L'immagine della donna nell'arte - Biblioteca De Amicis

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Sei in: Home  - Eventi e inizia...  - L'immagine della donna nell'arte  

L'immagine della donna nell'arte

 

L’immagine della donna nell’arte. La bellezza, il fascino, il mito.
Quattro incontri sull’arte sacra a cura di Gabriele Gallerani del Centro culturale anzolese e della Biblioteca

alle ore 20.30
nella sala polivalente della Biblioteca 
piazza Giovanni XXIII, Anzola dell’Emilia

8 marzo 2018. Giornata internazionale della donna. La donna nell’arte. Donne. Affascinanti, attraenti, misteriose. Donne che in molte culture sono al centro di un universo dove l’uomo pare essere la figura dominante quando, in effetti, è nel creare Eva che Dio ha dato il meglio di sé stesso. Il fascino femminile ha ispirato poeti, romanzieri, pittori e scultori in ogni tempo, inducendoli a celebrare la donna come madre, sposa, amica, amante o modella, perpetuando nelle loro opere il ricordo della loro bellezza, il ricordo di un grande amore, l’angoscia di un amore tradito o il tormento per un amore non corrisposto. Da secoli la donna è ritratta nelle opere d’arte. Complice del maschio nel creare momenti felici, non c’è stato artista che non abbia raffigurato la donna nelle sue opere. La vediamo nello splendore della femminilità, nella perfezione del corpo, nella giovinezza, nel turbamento dell’eros. Ma la vediamo anche nella sua individualità, nella sua umanità, nel suo essere completamento e sostegno della famiglia. Non solo corpo ma anche carattere.

Le date della rassegna sono state modificate a causa dell'emergenza meteo che si è verificata del mese di febbraio. Ecco le nuove date:

giovedì 15 marzo 2018
La figura della donna dalle origini (egizi, classicità greca e romana) ad oggi.
Il concetto di bellezza e il modo di rappresentarla degli artisti medievali.
Il fascino della donna: da Monna Lisa alla Venere del Botticelli, da Rubens a Modigliani.
Il volto dell’amore visto da Hayez, Chagall, Sebastiano del Piombo …
Eros e thanatos

 

giovedi 22 marzo 2018
La donna nell’arte medievale (Giotto e Michelangelo).
La donna nel Rinascimento.
Gli effetti di Concilio di Trento e Controriforma nell’espressione artistica.
Le donne raffigurate dalle donne. Le grandi pittrici da Lavinia Fontana a Rosalba Carriera, da Berthe Morisot ad Angelica Kauffmann, da Mary Cassat a Tamara de Lempicka a Frida Kahlo.

 

Mercoledì 4 aprile 2018
Le madri, sorgenti di vita ed amore.
L’immagine di Maria, madre di Gesù
Abramo, Sara ed Agar.
Erodiade e Salomè.
La famiglia Arnolfini, di Jan van Eyck.
 “Le due madri” di Giovanni Segantini.

 

Mercoledì 11 aprile 2018
Muse, modelle, mogli e amanti di grandi artisti.
La “fornarina”, musa di Raffaello.
Simonetta Vespucci. Mito del Rinascimento.
Le donne di Rubens.
Le muse di Renoir.
Francisco Goya, la duchessa d’Alba Maria Teresa Cayetana de Silva e le Majas: il mistero, le ipotesi, il mito.
Gala e Salvador Dalì.
Renato Guttuso e Marta Marzotto.
Alma Maria Shindler, l’ossessione di Oskar Kokoschka.
L’amore intenso e tormentato di Camille Claudel per Auguste Rodin.
Elizabeth Siddal e Jane Burden, modelle e muse dei preraffaelliti.
“Maternità” di Gino Severini.
“Le tre età della donna” di Gustav Klimt.
“Colazione a letto” di Mary Cassat.
Madri e figli dipinti da Pablo Picasso.

Gli incontri sono gratuiti e curati da Gabriele Gallerani, per il Centro culturale anzolese.

Per informazioni:
Biblioteca comunale telefonare 051 6502222/223/225
biblioteca@comune.anzoladellemilia.bo.it
Centro culturale anzolese: (Gabriele) 339.4097959
info@centroculturaleanzolese.it