Il lavoro ad Anzola. Come tu la vedi seconda edizione - Biblioteca De Amicis

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Sei in: Home  - Eventi e inizia...  - Il lavoro ad Anzola. Come tu la vedi seconda edizione  

Il lavoro ad Anzola. Come tu la vedi seconda edizione

Amarcord 2017. Concorso fotografico
TU COME LA VEDI: ANZOLA E IL LAVORO

Descrivi il tuo villaggio e sarai universale.
(L. Tolstoi)

 

AMARCORD, progetto culturale di comunità creato alcuni anni fa da Norma Tagliavini racconta Anzola tessendo abilmente i fili delle storie che attraversano la città e i suoi abitanti. E' grazie alle narrazioni dei membri più anziani che è possibile ricostruire le origini della nostra identità individuale e della comunità a cui apparteniamo.

La mi butäiga, Al cgnósset?, le mostre allestite negli ultimi tre anni per la Festa d'Autunno, hanno permesso di evocare la città che era un tempo, il suo paesaggio, la sua identità culturale.

In Come tu la vedi, l'ultima mostra di AMARCORD 2016, invece, abbiamo bandito un concorso fotografico e chiesto ai partecipanti di ritrarre Anzola dai più diversi punti di vista oggi. Anche per la prossima mostra AMARCORD invitiamo anzolesi e non anzolesi di qualsiasi età, a inviarci i loro scatti preferiti su un nuovo tema: il lavoro ad Anzola.

Conoscete un meccanico e vi va di fotografarlo nella sua officina? Vi affascinano il montapanna o i pastorizzatori? Trovate di grande suggestione gli ingranaggi di un motoriduttore? Vi piacerebbe riprendere la lavorazione delle amarene? Lo sapete che ad Anzola c'è uno dei trattori più grandi d'Italia? Siete incuriositi dal lavoro nei campi, di una piccola azienda agricola che produce e vende i suoi prodotti? Sapreste cogliere nell'attimo giusto per fissare la nascita di una salsiccia in una salumeria artigianale o rappresentare l'universo di storie che c'è nei volti degli operai al primo turno del mattino ... Anzola è operosa, piena di aziende, di lavoro, di lavori e di lavoratori ...

Non poniamo limiti alla vostra creatività. I "volti", i "luoghi", le "cose", esprimono il legame tra il lavoro e l'identità delle persone. Selfie, architetture industriali, ambienti di lavoro, attrezzi e macchinari ipertecnologici o, al contrario, artigianali come "una volta", prodotti e scarti di lavorazione, uno sguardo d'insieme o un particolare, a colori o in bianco e nero ... è il vostro punto di vista che ci interessa ... Saranno ammesse tutte le foto che ritraggono“Il lavoro ad Anzola” in tutte le sue forme: manuale e concettuale, precario e stabile, esecutivo e creativo, tradizionale e innovativo ...

 

SCHEDA TECNICA
Le fotografie, massimo n. 3 per ogni partecipante, risoluzione 300 dpi, formato JPEG/TIFF, dimensione minima lato inferiore 2000 pixel.

Consegna le tue foto alla BIBLIOTECA COMUNALE, di persona (in piazza Giovanni XXIII) o via mail (biblioteca@comune.anzoladellemilia.bo.it) entro il 20 settembre 2017.

Le foto pervenute saranno esposte alla Festa di Anzola e resteranno visibili fino all' 11 novembre 2017.

Chiunque può partecipare. Ogni foto dovrà essere corredata dell’indicazione del nome dell’autore, del luogo e della data (anche indicativi) dello scatto, e di una breve didascalia.

Le foto restano di proprietà dell’autore che si impegna a cedere i diritti di riproduzione della/delle foto selezionate per il calendario di Anzola 2018, per le pubblicazioni edite dall’Amministrazione Comunale entro il 2020 e per la loro conservazione nell’archivio comunale.
info: Biblioteca Comunale / 051 650 2222-2225 / biblioteca@comune.anzoladellemilia.bo.it